IL PROGETTO

Il Rotary Club Milano, insieme alla propria Fondazione R.C. Milano per Milano, al Rotary Club Milano Ovest, a Scuola di Robotica e alla Società Scientifica Italiana di Analisi del Comportamento (AARBA), ha realizzato il progetto Rotary per la sostenibilità rivolto a studenti, genitori e docenti di tutte le scuole primarie e secondarie dell’area metropolitana milanese.

Il progetto è interamente digitale e si basa su una piattaforma che presenta una sezione “open”, nella quale è possibile consultare e scaricare i diversi materiali (video, power point, articoli di approfondimento, registrazioni dei webinar, corsi di formazione, …), e una sezione protetta “community” nella quale le classi svolgeranno attività sotto la guida dei loro docenti. La parte open è fruibile da qualunque scuola italiana.

Esso intende integrare e supportare l’offerta formativa della Scuola. Si inserisce nel quadro di riferimento costituito dall’Agenda 2030 dell’ONU, dalle politiche europee in tema di sviluppo sostenibile, dall’Agenda Digitale Italiana e dal Piano Nazionale Scuola Digitale e intende approfondire i temi dello sviluppo sostenibile e della formazione dei giovani di Milano Smart City.

Gli argomenti sono trattati in linea con la Legge n.92/2019 e con le Linee guida per l’insegnamento dell’Educazione civica, con un approccio trasversale alla Costituzione e alla Cittadinanza digitale in modo da far cogliere che i valori della Costituzione, quali la responsabilità, la legalità, la partecipazione e la solidarietà devono essere alla base delle azioni nella quotidianità a casa, a scuola, sul territorio e nel digitale con un uso consapevole.

Nell’anno scolastico 2020-21 il focus è posto su:

  • Cittadinanza consapevole
  • Città e comunità sostenibili
  • Salute e benessere
  • Tecnologia, etica e comportamenti

Una particolare attenzione viene posta sui comportamenti sostenibili da adottare per contrastare la diffusione del Covid-19 a scuola, a casa, nelle attività ricreative e sportive, negli spostamenti e nell’uso dei mezzi di trasporto, considerato che, per un periodo più o meno lungo, saremo probabilmente costretti a convivere con il virus.

Il progetto intende valorizzare gli aspetti positivi della didattica a distanza, proponendo di mantenere la classe virtuale a supporto delle attività in presenza per lavorare in gruppo, per condividere, per approfondire i contenuti, fare ricerche stimolando il protagonismo degli studenti, promuovendo partecipazione, creatività, spirito critico e la capacità di sapersi raccontare attraverso il digitale, autoregolamentarsi e riconoscere il digitale come uno strumento importante e non solo per divertirsi, come gli studenti hanno potuto sperimentare durante la chiusura della scuola.

La situazione creata dall’emergenza Covid-19 ha infatti dimostrato il ruolo fondamentale che la scuola svolge, anche a distanza, sostenendo l’alleanza fra docenti e genitori quali adulti di riferimento nella crescita dei giovani. I genitori hanno scoperto tutte le attività che i loro figli svolgono su Internet e hanno accompagnato i più piccoli alla scoperta della rete.

Questa alleanza e le varie attività che si sono sviluppate, a casa e a scuola, durante l’emergenza, rappresentano un patrimonio da tutelare e valorizzare nel nuovo anno scolastico 2020-21 e anche oltre, arricchendolo con nuovi contributi in linea con quelle che saranno le future tendenze della società e della scuola.

L’ambiente digitale si è rivelato il mezzo per favorire la condivisione, l’aggregazione e l’apprendimento, rendendolo più interattivo e dimostrando che i giovani sono soggetti attivi e consapevoli delle risorse che la rete offre.

Gli studenti, nella “community”, attraverso sfide e competizioni che saranno documentate da una classifica, si confronteranno fra loro sui temi della sostenibilità, sui comportamenti responsabili da assumere, diventando protagonisti attivi e consapevoli per affrontare le sfide che vengono dalla società e dall’ambiente, anche attraverso il corretto utilizzo delle nuove tecnologie.

Tutte le classi che partecipano riceveranno un attestato di partecipazione. Alle attività effettuate sarà assegnato un punteggio, che contribuirà alla formazione di una classifica. Ogni mese, da ottobre 2020 ad aprile 2021, sarà premiata la squadra con il miglior punteggio in classifica per ciascun grado di scuola (primaria, secondaria di I grado, secondaria di II grado). I premi consisteranno in attività formative, in linea con il Global Goal n. 4- Istruzione di Qualità dell’Agenda 2030 dell’ONU. Un concorso finale, che sarà lanciato a gennaio 2021, premierà i tre vincitori assoluti per ciascun grado. I premi consisteranno in materiale digitale.

firma masi

Claudio Masi

Presidente Rotary Club Milano 2020-22

I FOCUS DEL PROGETTO PER L'ANNO SCOLASTICO 2020/21

CITTADINANZA CONSAPEVOLE

La cittadinanza è la condizione di appartenenza a uno Stato con i diritti e i doveri che tale relazione comporta (Treccani). Ogni cittadino, quando compie una azione anche apparentemente non rilevante, deve essere consapevole di cosa comporta e del significato che assume nei confronti di coloro ai quali è rivolta. Essere consapevoli significa conoscere, comprendere le problematiche globali del mondo in cui viviamo, come indicato nell’Agenda 2030 dell’ONU e riconoscere i valori della Costituzione, che rappresenta la bussola che deve indirizzare le azioni nella quotidianità a casa, a scuola, sul territorio e sul web. Essere cittadini digitali significa utilizzare il web e i media in modo critico e consapevole, valutare l’affidabilità delle fonti, autoregolamentarsi, sapersi proteggere dalle insidie e rispettare le norme specifiche (rispetto della privacy, tutela del diritto d’autore,…), riconoscere il digitale come uno strumento importante anche nella semplificazione del rapporto fra cittadini e pubblica amministrazione.

TECNOLOGIA, ETICA, COMPORTAMENTI

La scienza è alla base del progresso tecnologico. A sua volta la ricerca scientifica è supportata dallo sviluppo di strumenti e sistemi tecnologici (es: CERN di Ginevra).  Lo sviluppo tecnologico ha un impatto rilevante nei diversi settori in cui si articola la nostra società, dall’economia/finanza al lavoro, dalla produzione di beni e servizi  alla produzione e consumo di energia, dalla medicina alla sanità, dalla implementazione di politiche e azioni per la protezione dell’ambiente e del pianeta in cui viviamo al settore della cultura e dell’entertainment, dalle reti di comunicazione alla mobilità. La tecnologia è essenzialmente l’insieme degli strumenti sviluppati dall’uomo per agire sul mondo stesso e deve essere regolata da un approccio etico che tenda al benessere dell’umanità. Il futuro sarà guidato anche dallo sviluppo delle nuove tecnologie, quali ad esempio l’intelligenza artificiale. L’azione dell’uomo sull’ambiente fa parte dei nostri comportamenti che possono essere guidati, modificati e misurati dalle tecnologie. L’insorgere della pandemia Covid-19 ha dimostrato quanto siano importanti i comportamenti di tutti noi, unica difesa in attesa che la scienza possa con i tempi giusti dare risposte ai nostri dubbi.

SALUTE E BENESSERE

La nuova definizione di salute, presentata dalla Organizzazione Mondiale Sanità (OMS)  nel 2011, è la capacità di adattamento e di autogestirsi di fronte a sfide sociali fisiche ed emotive. Lo stato di salute di un individuo non indica soltanto l’assenza di malattia, di deficit funzionali o di rilevanti patologie, ma esprime una condizione di benessere fisico psichico dell’individuo nell’ambiente in cui vive. L’ambiente influisce sulla qualità della vita di ciascuno. Il rapporto tra salute, nutrizione e corretta alimentazione è molto stretto. Nella storia del nostro Paese si è passati dallo stato di malnutrizione dovuto a scarsa reperibilità del cibo degli anni ’30 al sovrappeso dei nostri giorni. Secondo il Global Goal 3 è compito di tutti impegnarsi per eliminare ogni ostacolo al diritto alla salute e al benessere affinché tutti possano aver accesso alle cure mediche, ai farmaci e ai vaccini. È necessario educare i cittadini alla prevenzione delle malattie, contro l’abuso di alcol e l’uso di droghe, ridurre le morti per malattie causate da contaminazione dell’acqua e del suolo e dall’inquinamento dell’aria.

CITTÀ E COMUNITÀ SOSTENIBILI

È importante imparare a conoscere la città e la comunità in cui si vive per essere cittadini attivi e partecipare al miglioramento della qualità della vita urbana. Lo sviluppo sostenibile dei territori e delle aree urbanizzate comporta una molteplicità di sfide. Dall’attenzione all’utilizzo delle risorse, alla diminuzione dell’impatto ambientale tramite la riduzione delle emissioni di CO2 e di altre emissioni inquinanti, alla trasformazione del paesaggio urbano in stretta connessione con lo sviluppo di sistemi di mobilità sostenibile, alla estensione degli spazi dedicati al verde, al risparmio energetico, all’affermarsi di modelli di economia sostenibile. Lo sviluppo del capitale umano, il miglioramento dei livelli di inclusione e di solidarietà sociale e l’affermarsi di stili di vita compatibili con l’ambiente contribuiscono in modo significativo allo sviluppo socio-economico del territorio. Le nuove tecnologie conducono all’evoluzione delle città verso modelli intelligenti (smart city).