CONCORSO “CALL TO ACTION PER LA SOSTENIBILITÀ 2022”
Evento di premiazione il 27 Maggio 2022 dalle 10:00 

CITTADINANZA CONSAPEVOLE

di Greta Thunberg – Ed. Mondadori

Il libro a firma di Greta Thunberg, dopo “La nostra casa è in fiamme”, prende nome dallo slogan della giovane ambientalista svedese.


Il volume raccoglie i discorsi più importanti di Greta, a partire dal suo primo intervento pubblico in occasione della Marcia per il clima di Stoccolma dell’8 settembre 2018 fino ad arrivare al discorso alla manifestazione FridaysForFuture di Vienna del 31 maggio 2019.


Per queste occasioni è lei stessa a scrivere i suoi discorsi, facendosi confermare da scienziati e ricercatori solo i dati relativi al cambiamento climatico.


Il libro si articola per l’appunto in capitoli che corrispondono a vari discorsi pronunciati da Greta in varie città, per sensibilizzare la società al tema della crisi climatica, di cui non molti tengono conto perché non ha effetto sull’immediato futuro. Vi è inoltre una piccola introduzione in cui si spiega che nessuno è troppo giovane o troppo “ordinario” per fare la differenza, perché se si sostengono le proprie cause con perseveranza, cercando di coinvolgere altre persone che potrebbero condividere le stesse idee, si forma una voce unica che prima o poi dovrà essere ascoltata.


La situazione climatica è tragica perché mancano, secondo gli scienziati, dodici anni al punto di non ritorno e lei non riesce a capire come ancora nessuno faccia effettivamente qualcosa. Il mondo sta finendo e bisogna intervenire!


Greta Thunberg non dice cose nuove che lasciano a bocca aperta perché molti sanno quale è effettivamente la situazione climatica ma è riuscita a porre l’attenzione su questi argomenti.
Con il suo linguaggio semplice, schietto e diretto ci dice, e qui viene riportato per iscritto, qual è l’effettiva situazione in cui ci troviamo oggi. Ad ogni manifestazione a cui partecipa grida forte e chiaro che bisogna agire e che ognuno può dare il suo contributo.


Se lei una sedicenne semplicemente non andando a scuola è riuscita ad attirare l’attenzione, tutti anche i più piccoli possono fare la differenza. Lei ha iniziato e tanti giovani poi la hanno seguita facendo nascere il movimento #FridaysforFuture.


È questo quello che ci vuole dire, che ognuno può dare il suo contributo manifestando o parlandone agli altri. Quello che occorre fare è attirare l’attenzione dei potenti e far capire loro che non possono più girare la testa dall’altra parte e ignorare ciò che sta accadendo. Si deve agire.

Notizie sull’autrice
Greta Thunberg è una giovane attivista svedese che scioperando dalla scuola in segno di protesta ha ispirato un movimento internazionale per combattere i cambiamenti climatici. Greta ha 18 anni; ha raccontato di aver iniziato ad informarsi riguardo questo problema quando ne aveva solo 8. La giovane ha la sindrome di Aspergers, un disturbo dello sviluppo, che lei stessa ha descritto come un dono in quanto per lei essere diversi è un “superpotere”. Nell’agosto del 2018 ha iniziato a protestare di fronte all’edificio del parlamento svedese, tenendo in mano un cartello con scritto “sciopero dalla scuola per il clima” promettendo di continuare lo sciopero fino a quando il governo svedese non avrà raggiunto l’obiettivo di riduzione delle emissioni di carbonio concordato dai leader mondiali a Parigi nel 2015. Ha deciso scioperare regolarmente ogni venerdì esortando gli studenti di tutto il mondo ad unirsi a lei.
Le sue proteste sono diventate in breve tempo virali sui social media, e, mentre il sostegno alla sua causa cresceva, altri scioperi sono iniziati in tutto il mondo diffondendosi con l’hashtag #FridaysForFuture.
Tra il 2018 e il 2019 ha partecipato a numerosi scioperi in Europa, scegliendo sempre di viaggiare in treno per limitare il suo impatto sull’ambiente.
A settembre del 2019 si è recata a New York per tenere un discorso alla conferenza sul clima dell’ONU. L’attivista si è rifiutata di prendere l’aereo a causa del suo impatto ambientale, per questo ha viaggiato verso gli Stati Uniti a bordo di uno yacht da regata, in un viaggio durato due settimane.
Una volta arrivata a New York, è stata accolta da migliaia di persone, arrivate in città per sostenerla e per scioperare insieme a lei. Ha tenuto un discorso prendendosi gioco dei politici per aver fatto affidamento sui giovani per le risposte al cambiamento climatico, dicendo: “Come vi permettete? Non dovrei essere qui. Dovrei essere felice, dovrei andare a scuola dall’altra parte dell’oceano, invece voi tutti venite chiedete la speranza a noi giovani, come vi permettete?“.
L’attivista sostiene che i governi e le imprese di tutto il mondo non si muovano abbastanza velocemente per ridurre le emissioni di carbonio e attacca i leader mondiali dicendo che non considerano seriamente questo problema che interessa tutto il mondo. Milioni di studenti sono stati ispirati dai suoi discorsi e dai suoi scioperi e la ragazza ha ricevuto enorme supporto da attivisti climatici, scienziati, politici e leader mondiali.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Facebook
WhatsApp
Pinterest
LinkedIn

ARTICOLI CORRELATI

Contributi della Community

UGUALI MA DIVERSI

ATTIVITÀ PROPOSTA SU “UGUALI MA DIVERSI” Iniziate l’attività ponendo alcune domande ai bambini, ad esempio: – Cosa vuol dire diversità, uguaglianza, collaborazione, parità – Chi

LEGGI TUTTO »
Cultura antimafia

DIRECTOR’S SIGNATURES

OGGI 23 MAGGIO 2022 RICORRE IL 30° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DEL MAGISTRATO GIOVANNI, DELLA MOGLIE FRANCESCA MORVILLO E DEI TRE UOMINI DELLA SCORTA, ANTONIO MONTINARO,

LEGGI TUTTO »
Agenda 2030

ACTNOW

ACTNOW è la campagna delle Nazioni Unite per l’azione individuale sui cambiamenti climatici e la sostenibilità. Puoi scaricare l’APP per registrare le tue azioni e

LEGGI TUTTO »