Concorso “CALL TO ACTION PER LA SOSTENIBILITÀ”
Premiazione vincitori il 27 Maggio 2021 alle 10.30

CITTÀ E COMUNITÀ SOSTENIBILI

Gianluca Pedemonte di Scuola di Robotica intervista Simone Lunghi, conosciuto come l’Angelo dei Navigli, che racconta la sua esperienza sui Navigli milanesi.

Simone è stato atleta della nazionale italiana di canoa fluviale. Insegna canoa a ragazzi e adulti sui navigli di Milano. Ha appreso sin da quando era piccolo limportanza di prendersi cura del territorio, si è innamorato dei navigli milanesi dove, contrariamente a quanto comunemente si crede, l’acqua è trasparente e possiede un elevato grado di balneabilità. Ha trasmesso questo amore per i navigli ai ragazzi e alle scolaresche, insieme ai ragazzi raccoglie gli oggetti che persone poco civili gettano in acqua: bottiglie, peluche, copri-cerchioni delle auto, carrelli della spesa, biciclette, telefonini.

Ha fondato l’associazione Angeli dei Navigli, la cui missione è mantenere puliti i canali meneghini, rimuovendo l’inquinamento galleggiante e gli oggetti sul fondale.

Simone racconta di quando un giorno ha trovato nelle acque del Naviglio Grande 14 biciclette Mobike. Insieme a un ragazzo le ha recuperate. Quello stesso ragazzo, innamorato delle bici, meccanico e con conoscenze di elettronica, è stato assunto dall’azienda e nel giro di tre anni è divenuto prima responsabile della manutenzione e poi del magazzino delle bici in tutta Europa e ha realizzato una App per gestire le attività di manutenzione.

Pagaiando con i ragazzini, insegna loro cosa hanno rappresentato per Milano i navigli, che per sei secoli hanno costituito l’infrastruttura di trasporto indispensabile per trasportare i materiali per la costruzione dei palazzi e le merci sia in ingresso e sia in uscita dalla città, convogliate  lungo il Naviglio grande,  il fiume Ticino e il Po  verso Venezia e da lì inviate in tutto il mondo. I navigli sono stati per Milano il biglietto vincente della lotteria nei vari secoli, prima per difendersi da Federico Barbarossa, poi per irrigare i campi per l’agricoltura e infine come vie d’acqua navigabili.

La diffusione della conoscenza dei navigli e della loro storia crea un legame di comunità, la comunità scopre di essere tale. Nel tempo, si è creato un legame con la politica locale, che a sua volta si è resa parte attiva nel coinvolgere e stimolare i cittadini del quartiere che abbraccia il naviglio nel quale Simone opera ad apprezzarne l’attività di difesa e conoscenza del territorio.

Questo e altro nel video dell’intervista, che, sia pur nello specifico contesto, assume il significato di un manifesto per la difesa dell’ambiente e del territorio, che dobbiamo tutelare come un bene di noi tutti e quindi anche nostro.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

ARTICOLI CORRELATI

Acqua

PROGRAMMA AQUAPLUS

                Oggi nel mondo un miliardo e mezzo di persone soffre la fame,due miliardi e mezzo di persone non hanno acqua potabile,otto milioni di persone,

LEGGI TUTTO »
Contributi della Community

ADOTTA UN LUOGO SPECIALE

ATTIVITÀ PROPOSTA SU “ADOTTA UN LUOGO SPECIALE” Individuate , un monumento, un palazzo, una piazza, un luogo che riveste un significato particolare nella città in

LEGGI TUTTO »
Contributi della Community

ADOTTA UN LUOGO SPECIALE

ATTIVITÀ PROPOSTA SU “ADOTTA UN LUOGO SPECIALE” Individuate , un monumento, un palazzo, una piazza, un luogo che riveste un significato particolare nella città in

LEGGI TUTTO »
Contributi della Community

ADOTTA UN LUOGO SPECIALE

ATTIVITÀ PROPOSTA SU “ADOTTA UN LUOGO SPECIALE” Individuate , un monumento, un palazzo, una piazza, un luogo che riveste un significato particolare nella città in

LEGGI TUTTO »